English version Chinese version
Siamo a 436 ricette!
Commestibile: buono da mangiare, sano e digeribile come un verme per un rospo, un rospo per un serpente, un serpente per un maiale, un maiale per un uomo e un uomo per un verme.
- Ambrose Bierce -

Panforte

Di Amministratore (del 07/01/2013  in dolci, linkato 1671 volte) 

Panforte

Il Panforte, è un gentile contributo di Maria Rosaria.

Difficoltà  esecuzionefacile Per quante persone è la ricetta4/6 persone Tempo esecuzione ricetta
Tempo di preparazione:15 Tempo di cottura:50
Tempo totale:1h e 5m

Miele millefiori: 60 g - Zucchero: 60 g - Acqua: 1 cucchiaio - Frutta secca (noci, mandorle, nocciole): 500 g - canditi: 300 g - Farina: 70 gr - Ostie da pasticceria: q.b. - Spezie: Noce moscata, cannella, chiodi di garofano, coriandolo e poco pepe. - zucchero a velo: q.b.


  1. Trita a coltello in maniera “grossolana”, la frutta secca (noci, mandorle, nocciole) e i canditi.
  2. Sciogli in un pentolino a fiamma bassa, il miele, lo zucchero e un cucchiaio di acqua (aiuta gli zuccheri a sciogliersi). L'intera procedura dovrebbe durare all'incirca un quarto d'ora e il risultato è uno sciroppo liquido dal colore ambrato.
  3. Unisci in una ciotola la frutta secca, i canditi e la farina. Amalgama il tutto con cura e aggiungi le spezie *, fino ad ottenere un composto dalla consistenza “sabbiosa”.

    * Di sicuro ne migliorerai il sapore e il profumo con le preparazioni successive. Dosa ogni spezia secondo gusto personale!
  4. Aggiungi all'impasto lo sciroppo e mescola.
  5. Fodera una teglia piccola ed alta (circa 18 cm di diametro) con carta forno; disponi sul fondo le ostie a coprirne tutta la superficie. Spennella con del burro per ammorbidirle, e versaci il composto appena mescolato. Schiaccia con le mani bagnate per compattare e livellare bene il tutto.
  6. Cuoci a 150° per 45-50 minuti circa a forno statico **.

    ** Se per qualche motivo specifico del vostro forno, la superficie del Panforte dovesse risultare troppo cotta, la prossima volta che preparerai questo dolce delizioso, cospargine la superficie con la farina prima di infornare. Una volta cotto e raffreddato, “spazzola” via la farina in eccesso.

  7. Una volta cotto, lascia raffreddare. Se vuoi conservarlo per qualche giorno, basta avvolgerlo in pellicola alimentare. Prima di servire questo delizioso dolce senese, cospargine la superficie con dello zucchero a velo.

www.forchettina.it Copyright 2021   Tutti i diritti riservati.

powered by dBlog CMS® Open Source